Print this page

Università, associazioni e professioni
Insieme per la Grande Cagliari

Giorni di intensi incontri tra gli amministratori dei 17 Comuni dell'Area Vasta per la programmazione del Piano strategico intercomunale. Dal 19 sino al 21 febbraio si terrano i tavoli tematici con gli stakeholder, tra cui università, associazioni e ordini professionali. In prima linea il sindaco Paolo Truzzu...

MARCELLO CONTINI

Una rete che dica no ai campanilismi e che metta insieme raccolta differenziata, trasporto pubblico e mobilità sociale.

Detta le regole del Piano Strategico il primo tavolo operativo tra i 17 sindaci della Città Metropolitana di Cagliari. Il sindaco della città metropolitana di Cagliari Paolo Truzzu svela i dati emersi dal confronto con amministratori e stakeholder, unitamente ai risultati della rilevazione e alla già effettuata analisi documentale, acquisita a gennaio mediante le consultazioni tra la cittadinanza nei 17 comuni dell’area. Un questionario "sulla città metropolitana che si desidera" è già stato elaborato ma potrà essere compilato anche online per tutto il mese di febbraio. Un valido stimolo, secondo Truzzu, per giungere a una prima struttura dell'agenda strategica e che, secondo i programmi, consentirà di stabilire le priorità.

Tre i pilastri sui quali potrebbe essere costruito il Piano Strategico: sviluppo sostenibile, sociale, economico e ambientale, per ognuno dei quali sono stati analizzati criticità, punti di forza e prospettive in un’ottica globale metropolitana. “Gli amministratori sono chiamati in prima persona a esprimersi collegialmente sulle prospettive di sviluppo del territorio, ed è proprio la partecipazione attiva di tutti gli attori dell’area l’elemento chiave del processo di pianificazione strategica” ha detto il sindaco metropolitano Paolo Truzzu, che ha convocato l’incontro.

A partira dal 19  e sino al 21 febbraio si terranno poi i tavoli tematici con gli stakeholder, tra cui università, associazioni e ordini professionali. Di primaria importanza anche le politiche sociali, con una particolare attenzione verso l’istruzione e la formazione dei giovani e verso la creazione di un sistema integrato di servizi per gli anziani.

In agenda anche lo sviluppo delle infrastrutture, il recupero del manifatturiero, la valorizzazione del territorio in chiave turistica, la transizione digitale ed energetica. Un sogno, quello della città metropolitana, sul quale ognuno dei cittadini metropolitani potrà dire la sua. Ancora una volta anche in febbraio. Basterà partecipare online alla stesura della grande Cagliari del futuro, non poi così lontano.

Nella foto: il sindaco della città metropolitana, Paolo Truzzu.

(18/02/2020)

Indietro